Il trailer di AMERICAN PUNK HARDCORE DVD edizione italiana
A mio avviso il più bel documentario sulle controculture degli anni Ottanta. Veloce, duro, scarno, radicale, da suonare ad alto volume. Il punk americano come è veramente stato e NON come lo si è dipinto finora.

LEGGI I COMMENTI

mr fab da green street
  28-12-08 12:27
il dvd è molto istruttivo per chi in qualche maniera pensa di ribellarsi ancora, soprattutto per i più piccini compratelo e imparate qualcosa. no justice just us

flippato da flipperlandia
  06-10-08 11:48
niente, concerto annullato cazzo!

flippatissimo da flipper
  09-09-08 10:57
Flipper in concerto a Brescia il 29 Novembre... serve altro?

luca da milano
  25-07-08 13:07
consiglio a tutti anche "punk: attitude" di don letts.

inc. da me
  09-06-08 12:14
E la gommatv dove la metti? Oggi come oggi senza Internet saremmo fottuti!!

gomma da tv
  08-06-08 21:02
grande rispetto, ultra rispetto ai testi dei pezzi dell'HC. Agli inizi degli 80 (quasi) nessuno, a partire da me, li capiva. Altro grande rammarico della gnuranza. devo dire che internet delle volte serve a qualcosa (alemo trovi i testi delle songs scritti)

Incoronato da nessuno proprio
  08-06-08 15:35
Almeno è così per me, cioè per uno che non ha vissuto in presa diretta nè Crass nè altro... Poi capisco che invece chi è cresciuto a pane e Crass la veda diversamente. Per come la vedo io i testi dei Minor Threat ad esempio sono di un'attualità sconvolgente, non solo per la questione straight edge (che poi magari ha trasceso), ma proprio in generale a livello di visione della vita e dei rapporti con gli altri.

Inc. da voi
  08-06-08 11:14
L'anno scorso è uscito un libro di foto sugli inizi scena di Washington e se uno guarda attentamente vede che nel pubblico abbondavano le ragazze. Poi la storia è degenerata, come spiega anche Ian MacKaye nel dvd (e loro furono i primi a chiamarsi fuori). Del resto l'America è enorme e quella è anche la sua forza, perchè i gruppi spesso erano diversisissimi fra loro, ma poi la "Scena" era una. Secondo me la "praticità", la durezza di quel tipo di scelta di vita, han fatto sì che chi è sopravvissuto ancora oggi dice la sua con una certa autorità (un po' come qui da noi, fatte le debite proporzioni). Al contrario l'anarco-punk dei Crass oggi secondo me risulta un po' datato proprio per tutto quel fardello ideologico che si portava dietro.

gomma x incoronato da vous
  08-06-08 07:35
l'attitudine era simile ma anche diversa, x esempio da noi le donne avevano + importanza (x fortuna) e non c'era tutta quella violenza. cmq è normale che ogni situazione abbia le sue caratteristiche. però ad esempio noi non sapevamo come funzionasse la questione "occupazioni" negli Usa (anzi a dire il vero non sapevavamo quasi che occupassero). Nel dvd si vede bene: era molto più "hard" e non legata come noi a dei movimenti ideologici, ma collegata quasi esclusivamente a bisogni pratici. Ciò non toglie che fosse, almeno nelle metropoli, pratica diffusa.

Incoronato per Gomma da tv
  07-06-08 16:21
Però secondo me l'attitudine era quella. Anche se non potevate permettervi i viaggi oltreoceano e non conoscevate la situaz. nei particolari, facevate qualcosa di molto simile a livello di autoproduzione (farsi i dischi da soli) e autogestione (trovarsi gli spazi x suonare). Invece se tu chiedi oggi, ad es. a un trentenne come me, cosa intende lui per Punk americano, vedrai che ti risponderà, magari pure con un sottile velo di nostalgia sugli occhi, Green Day (quelli coi capelli decolorati degli inizi) e Offspring, che era la musica che andava quando io ero al liceo (metà 90 appunto), quando ormai a livello di autoproduzione eccetera anche il Punk HC di casa nostra aveva già dato.

E comunque il dvd è una figata, grazie x averlo fatto, lo aspettavo con impazienza essendomi sparato quasi tutto il film su youtube.

gomma x incoronato da vous
  07-06-08 13:40
ho capito ma io intendevo un'altra cosa. Il punk HC non è stato raccontato bene neanche e soprattutto "ai tempi". Le fanzine italiane hc del periodo (82-87) e che erano l'unica ns fonte (non parlo proprio delle disgustose riviste musicali o della tv). Le fanze, per quanto generose, per una serie di ragioni, secondo me, non avevano capito cosa fosse l'HC Usa: le sue ragioni sociali, la sua radicalità, la sua essenza, la sua forza, la sua originalità, i pregi, i difetti. Il risultato fu che solo quei pochissimi che potevano farsi un viaggio Usa si potevano fare un'idea. Credo che proprio a partire dagli over 40 come me andando in giù con l'età, ben pochi prima di queste nuove pubblicazioni avessero una percezione realitistica. Da qui il mio commento.

Incoronated da vous
  07-06-08 09:48
Cioè, secondo me al limite avresti dovuto dire: "La storia, che nessuno vi ha mai raccontato, del Punk americano negli anni 80 e non della "barzelletta" che è venuta dopo..."
Boh, spero di essermi spiegato in qualche modo. Ciao.

Incoronato da voi
  07-06-08 09:40
Nel senso che i gruppi di cui si parla nel dvd sono sempre rimasti "underground", quella scena lì è sempre rimasta lontana dai riflettori. Per questo secondo me sbagli quando affermi: "il Punk americano come è realmente stato e NON come lo si è dipinto fin'ora"... Nessuno si è mai occupato di quei gruppi lì!! Per farti un esempio, secondo me pochissimi sanno che Rollins era nei Black Flag. I più lo conoscono x quello che ha fatto dopo, addirittura più per i film che x la musica... Sì è cominciato a parlare di Punk americano solo dopo il successo dei vari Green Day e Offspring a metà anni 90, gente che faceva un punk melodico lontanissimo dall'hardcore di Black Flag e company, gente che è venuta dopo, molto dopo e appartenente a un altro mondo che non ha niente (o quasi) a che vedere con la storia raccontata nel vostro dvd. In questo senso non sono d'accordo con l'intro.

gomma x incoronato da voi
  01-06-08 16:27
non capisco su cosa non sei d'accordo...

Incoronato da voi
  01-06-08 09:51
Ma non è mai stato dipinto da nessuno questo "movimento"! Quindi non sono d'accordo con l'intro di Gomma.


INSERISCI IL TUO COMMENTO

Nome *
Luogo *
Messaggio *

Per favore, inserisci la parola che vedi nell'immagine seguente. Questo serve per prevenire lo SPAM. Se non riesci a leggere la parola, clicca qui.
Immagine CAPTCHA per prevenire lo SPAM
 

gomma.tv è una produzione di "Gomma".  No uso commerciale.
La sezione Podcast è amatoriale. Licenza Siae 666/I/06 - 793

TUTTI I VIDEOZ

Prof. Bad Trip: inaugurazione mostra al CAMeC
il 26 settembre 2009 ha aperto i battenti al piano terra del museo CAMec di La Spezia, la personale dedicata al Prof. Bad Trip. In occasione dell'apertura le terrazze del CAMeC il dj-set di Francesco Zappalà e Emiliano Ponzanelli. This video by Gomma. Music Sigma Tibet.
Ricordando Gianluca Lerici - PROF. BAD TRIP
Riprese della mostra "Ricordando Gianluca Lerici - PROFESSOR BAD TRIP" @ Galleria Raisart, e Ass. La città dei diritti e dei doveri. Iniziativa a cura di Jena Filaccio e Doriana Carlotti. Featuring: Gomma, Emiliano the Kingdom, videomixing Romano Guelfi, La Spezia 2 maggio 2009.
JG Ballard. Un ricordo con intervista
Videointervista registrata il 10 maggio 1994 a Sheppertonn a casa di JG Ballard. Da me e Matthew Fuller.
Il Prof Bad Trip prova una sua T-shirt
Breve, rara e affettuosa registrazione al Festival dei Teatri di Santarcangelo di Romagna nel 1991, quando durante la serie di seminari sul Cyberpunk (con la partecipazione delle menti migliori italiane ed europee), il Prof Bad Trip espose le sue magliette serigrafate. Nello specifico l'artista indossava la maglia dello zio Bill Burroughs. Compare anche Vittore Baroni.
Il teatro tibetano e la censura cinese - FREE TIBET!
Quel poco che posso fare per far presente che in Tibet ci sono alcuni "problemi", e non da oggi. Video del 1991.
Hakim Bey e Primo Moroni su "Le repubbliche dei pirati" - 1997
I movimenti a metà anni Novanta, rivoluzione, tattiche e strategie, anarco-federalismo, situazionismo, valori liberartari, radicalismo e integrazione.
William S. Burroughs: Mostra di quadri - Paintings Exhibition - 1992
Nel 1992, dei tizi di cui non mi ricordo il nome, organizzarono a Torino la mostra "Casa Burroughs", la prima in Italia di quadri dello Zio Bill, il quale come tecnica usava anche quella di sparare nelle tele dopo averle dipinte, bucandole.
Il trailer di AMERICAN PUNK HARDCORE DVD edizione italiana
A mio avviso il più bel documentario sulle controculture degli anni Ottanta. Veloce, duro, scarno, radicale, da suonare ad alto volume. Il punk americano come è veramente stato e NON come lo si è dipinto finora.
Primo Moroni e "la luna sotto casa"
Qualche riflessione di Primo Moroni su "la luna sotto casa", luoghi di aggregazione giovanile, movimenti ed eroina.
Prof Bad Trip: Collage Loop
Nel 1992, al fine di animare in maniera artistica rave e altre feste dementi, il Prof Bad Trip e io abbiamo realizzato un video di 2.30 minuti partendo dai suoi collages e musica techno spazzatura.
La stanzina punk alla Calusca di Primo Moroni
Io e Atomo raccontiamo come, insieme a Giacomo Spazio, entrammo in contatto con Primo Moroni nel 1984 ed aprimmo nella libreria Calusca uno spazio di distribuzione autonomo di materiale autoprodotto punk e simile.
Primo Moroni: "Riflessioni sul razzismo"
Registrato nel 1993, ma di grande attualità. Primo sempre in anticipo sui tempi.
Primo Moroni su William Burroughs
Uno stralcio della presentazione del documentario "William S. Burroughs. Commissioner of Sewers" di Klaus Maeck, e una lettura in italiano della "Thanksgiving Prayer" di WSB diretta da G. Van Sant.
Street Parade antiproibizionista Milano 29/11/97
La prima parata rave milanese contro il proibizionismo.
Dottor Narko: Bhopal vent'anni dopo
Il vero volto della globalizzazione.
Il Professor Bad Trip - Psycho Robot 1993
Intervista tratta dalla Cyberpunk Videozine 2
Hakim Bey & Steve Piccolo, reading da "TAZ"
Reading e improvvisazione da "TAZ Zone Temporaneamente Autonome". Giugno 1997.
Hakim Bey & Steve Piccolo, reading da Utopie Pirata
Reading e improvvisazione da "Utopie Pirata". Giugno 1997.
Test Department live 1993
Nel 1993 al meraviglioso Deptford Urban Free Festival a Londra, ho filmato il live dei Test Dept. In piena era "rave". Caldo caldo su Gomma Tv.
Tv hackers
Durante il Festival dei Teatri di Santarcangelo di Romagna del 1991 un drappello di allegri pirati televisivi coprì il segnale di alcune tv per alcuni giorni con immagini creative e divertenti.
Richard Stallman a Radio Popolare
Il grande hacker del progetto GNU, intervistato dalla rubrica 25° ora, con domande della redazione di Decoder e degli ascoltatori. 1 dicembre 1997.
1989-1991 aerosol art, bombing & tags a Milano
Un treno della metropolitana firmato PWD e alcuni giri per Milano Sud e Sud-ovest a filmare pezzi d'arte sui muri.
1991 Treviso tags & bombing
Giro per Treviso in compagnia di Mace a documentare pezzi d'arte sui muri.
Sergio Messina RADIOGLADIO - live 1991
Il primo concerto di Sergio Messina RadioGladio, registrato live per il lancio della manifestazione Piazza Virtuale in Cox18. Featuring Fumo. Esilarante!
I cyberpunk a Mixer - Rai2 1991
Come, in piena canea montante antihacker, abbiamo affrontato la dura prova di apparire in tv a parlare di hacking.
Mickey Mouse Hacks a Military Computer
Un clamoroso hackeraggio ripreso in diretta
John Waters visita la ShaKe Edizioni
Dio mio, cos'ho fatto per meritarmi l'incontro col re del trash?
Le mie trasmissioni a Rai2 nel 1997 - Cyber clip a Go Kart
Le mie cyber peripezie televisive in orario prime-time