Gomma suggerisce la lettura di:

Ian Glasper
Anarcopunk. Il punk politico inglese (1980-1986)
460 pagine con decine di foto

INTERVISTE A E CONTRIBUTI DI: CRASS, POISON GIRLS, CONFLICT, FLUX OF PINK INDIANS, CHUMBAWAMBA, SUBHUMANS, DIRT, ICONS OF FILTH, ZOUNDS, ANTISECT, RUDIMENTARY PENI, RUBELLA BALLET, AMEBIX, HAGAR THE WOMB, MOB, OMEGA TRIBE, STALAG 17, OI POLLOI... E MOLTI ALTRI

AMERICAN PUNK HARDCORE di Steven Blush

464 pagine con centinaia di interviste, decine di foto e manifesti

Tutti i gruppi della scena: Black Flag, Minor Threat, Bad Brains, Bad Religion, Misfits, SS Decontrol, MDC, Adolescents, 7 seconds, Agnostic Front, Faith, e centinaia di altri.

Il libro definitivo sulla scena HC americana

NELLE MIGLIORI LIBRERIE E CENTRI SOCIALI!
compra online su ShaKe

 

“Ci vuole una mente hardcore per scrivere un libro hardcore. Sto parlando di un movimento su cui non esistono archivi, ribelle, indisciplinato, spontaneo. Ho scritto questo libro in puro stile HC, usando tutto quello che avevo” Stephen Blush

 

e ricordati che:

 

"Per suonare l'hardcore non hai bisogno di strofe e ritornelli, non hai bisogno di assoli, non hai bisogno di un cazzo!" Mike Watt – Minutemen

 

GOMMA SUGGERISCE

Podcast 005 - Hakim Bey e le Orgie dei mangiatori di hashish

30-10-06

Categoria: Podcast Mp3 Radio



Novità in libreria. Dall'autore di TAZ, un'antologia spirituale sulla storia del fumo, il suo folclore, la sua antropologia culturale, e i tanti modi per assumerlo, cucinarlo o berlo. Sul podcast la voce di Bey, suoni fumosi e molto altro.


Orgie di mangiatori di hashish
Bhang Nama. Canapa come sacramento


Orgie di mangiatori di hashish

ShaKe ritorna a pubblicare novità con maggior forza e spirito di prima. E riparte con Hakim Bey e un titolo sul fumo: Orgie dei mangiatori di hashish.

 

La scheda informativa:

In una fase storica segnata dal proibizionismo e dall'idea di uno Stato etico che tutto governa, e da guerre culturali altrettanto dispotiche e violente contro ogni libertà individuale, questo libro diventa un tonico rinfrescante per lo spirito.

Hakim Bey è particolarmente adatto al ruolo di curatore di questa antologia. Navigato viaggiatore in Medio Oriente e Asia, è uno sperimentatore spirituale assolutamente non ortodosso. Inoltre, è tra i pensatori più influenti a livello mondiale relativamente all'idea di utilizzare la cannabis come sacramento spirituale, al fine di allargare l'area della coscienza.

I tanti modi di bere e mangiare hashish in un vero e proprio ricettario esotico e spirituale: dall'Asia centrale al Medio Oriente, fino alla generazione psichedelica nata con gli anni sessanta (tra cui i famosi biscotti di Timothy Leary e le ostriche alla Lawrence Ferlinghetti).

 

Gli autori:

Hakim Bey (New York, 1945) è uno scrittore politico americano, saggista e poeta, conosciuto principalmente per Taz (Zone Temporaneamente Autonome) (ShaKe 1993). Ha passato due anni in India, Pakistan e Afghanistan e sette anni in Iran, che lasciò durante la Rivoluzione islamica. Suoi altri testi pubblicati da ShaKe: Via radio. Saggi sull'Immediatismo (1995), Millennium (1997) e, con il nome di Peter Lamborn Wilson, Utopie pirata (1996).

Abel Zug, saggista newyorkese, possiede uno degli arch