Gomma suggerisce la lettura di:

Ian Glasper
Anarcopunk. Il punk politico inglese (1980-1986)
460 pagine con decine di foto

INTERVISTE A E CONTRIBUTI DI: CRASS, POISON GIRLS, CONFLICT, FLUX OF PINK INDIANS, CHUMBAWAMBA, SUBHUMANS, DIRT, ICONS OF FILTH, ZOUNDS, ANTISECT, RUDIMENTARY PENI, RUBELLA BALLET, AMEBIX, HAGAR THE WOMB, MOB, OMEGA TRIBE, STALAG 17, OI POLLOI... E MOLTI ALTRI

AMERICAN PUNK HARDCORE di Steven Blush

464 pagine con centinaia di interviste, decine di foto e manifesti

Tutti i gruppi della scena: Black Flag, Minor Threat, Bad Brains, Bad Religion, Misfits, SS Decontrol, MDC, Adolescents, 7 seconds, Agnostic Front, Faith, e centinaia di altri.

Il libro definitivo sulla scena HC americana

NELLE MIGLIORI LIBRERIE E CENTRI SOCIALI!
compra online su ShaKe

 

“Ci vuole una mente hardcore per scrivere un libro hardcore. Sto parlando di un movimento su cui non esistono archivi, ribelle, indisciplinato, spontaneo. Ho scritto questo libro in puro stile HC, usando tutto quello che avevo” Stephen Blush

 

e ricordati che:

 

"Per suonare l'hardcore non hai bisogno di strofe e ritornelli, non hai bisogno di assoli, non hai bisogno di un cazzo!" Mike Watt – Minutemen

 

GOMMA SUGGERISCE

Podcast 003 - Tensioni Radiozine vs Comuna Baires per Richard Kern

15-10-06

Categoria: Podcast Mp3 Radio



Milano, novembre 1986: punx e creature simili contestano la Comuna Baires per la gestione della proiezione dei film del regista underground Richard Kern. La folle trasmissione radio Tensioni Radiozine documenta il casino.



Il pericoloso mondo filmico del Richard Kern degli esordi

La trasmissione del 22 novembre 1986 di Tensioni Radiozine presso Radio Popolare di Milano fu particolamente calda. Un inizio cupo e inquietante - con la lettura di un brano da un William Burroughs apocalittico, musica industrial, rock&roll lisergico, l'annuncio del concerto dark metal di Paul Chain & the Violet Theatre - introdusse l'ennesima provocazione dei punx e creature simili.

Tensioni Radiozine, come recitava la rumorosa sigla urlata da Kix, era una "rubrica settimanale ad esperimenti sulla comunicazione sovversiva", in cui è passata dal 1985 al 1987 tutta la scena alternativa/sperimentale italiana di quegli anni, e che ha documentato via radio la nascita del "movimento" dei centri sociali.

Per cui, anche in quel caso, facemmo il nostro dovere di giornalisti underground. I fatti sono ben documentati del podcast, per cui ascoltatelo, ma se sei è ansioso ecco un breve riassunto.

La Comuna Baires, un gruppo artistico/teatrale formato originariamente da esuli argentini, e che aveva una bella sede a Milano, dove oggi c'è il cinema Ducale (Piazza Napoli), organizzò una rassegna di film punk americani con la presenza del regista Richard Kern, senza coinvolgere alcuno dei collettivi punx e affini cittadini, in quel tempo assai bellicosi per la costante repressione e marginalizzazione subita dalle istituzioni locali, nonostante l'iperattivismo culturale.

Scoppiò il casino. La sera della prima la sala fu invasa, fu fatta uno scritta sullo schermo, distribuiti volantini.  "La Comuna non ci rappresenta. I film punk devono esssere fatti nei luoghi punk! Dateci gli spazi!"

La Comuna - invece di capire che si trattava di un urlo di disperazione, e avrebbe dovuto visto che si tratta di esuli - reagì con le denunce. E a suo sostegno si mosse anche Comunione e Liberazione. Fu organizzato un convegno sulla "marginalità" che i punk disertarono totalmente e in cui la sinistra si divise.

Nel frattempo l'attonito Richard Kern, regista di fuori di testa come Nick Zedd, Lydia Lunch, Lung Leg, Cassandra Stark e Clint Ruin ma che al confronto con i punx sembrava un regolare di provincia, capiva la situazione e accettava gentilmente di proiettare gratis i suoi film all'Helter Skelter, il clubbino più underground della città.

Il tam-tam fu dato da Tensioni Radiozine che si beccò anche una denuncia per diffamazione dalla Comuna. Per fortuna Radio Pop si schierò dalla nostra parte.

 

Questa registrazione è importante intanto perché Tensioni era una gran bella trasmissione undeground. Pazza ma bella. E quindi è giusta risentirla. Poi perché questa della Comuna fu un'azione che fece da spartiacque all'interno del movement. In parte perché l'azione in sé provocò al nostro interno molte discussioni sulle forme e i contenuti delle proteste. E soprattutto perché da lì in avanti i posti non li avremmo più chiesti, ma ce li saremmo presi.



Links:

CLICCA QUI PER ASCOLTARE/SCARICARE IL PODCAST






LISTA COMMENTI

lorenzo
  11-11-06 16:45
giungo quì rimbalzando dal blog di Seggio Messina e....


grande! bellissimo! grazissime!!!!...

e che tempi erano ....che casini.....e che musica......

io all'epoca ero ancora un ragazino e "controradio"(l'equivalente fiorentina ,fatte le debite proporzioni, di radio popolare ) che scopri proprio in quel periodo fu una vera rivelazione......



INSERISCI IL TUO COMMENTO

Nome *
Luogo *
Messaggio *

Per favore, inserisci la parola che vedi nell'immagine seguente. Questo serve per prevenire lo SPAM. Se non riesci a leggere la parola, clicca qui.
Immagine CAPTCHA per prevenire lo SPAM
 

gomma.tv è una produzione di "Gomma".  No uso commerciale.
Cookies e privacy
La sezione Podcast è amatoriale. Licenza Siae 666/I/06 - 793

Gomma Tv è ora anche su I-Tunes. Per abbonarti e scaricarti in automatico i podcast sull'I-Pod clicca l'icona

Se usi altri aggregatori scegli il feed che più ti soddisfa

TUTT1 GL1 ULT1M1 M-M3D1A BL0GZ